I 100 litri d’acqua più facili da ottenere in caso di Emergenza con il WaterBOB

Letto 9.764 volte
 

vasca da bagno piena con 100 litri di acquaNel film di sopravvivenza realizzato da Cormac MacCathy “La strada”, subito dopo l’esplosione nucleare (o qualsiasi altra cosa fosse) Viggo Mortenson corre a riempire la vasca da bagno.

Sa bene, infatti che di lì a poco il sistema idrico pubblico andrà in collasso e avere una vasca piena d’acqua è una cosa estremamente importante. Questa è una grande idea da attuare in ogni situazione di emergenza quando c’è un minimo di preavviso.

Una cosa molto interessante da utilizzare è il “WaterBOB” cioè un contenitore di plastica resistente che va collocato nella vasca da bagno e riempito. Rimane nella vasca ed è dotato di un tubo che va sotto al rubinetto così da poterlo riempire.

waterbobwaterbob

Ecco le caratteristiche del WaterBOB:

  1. Può contenere fino a 100 litri
  2. E’ dotato di una pompa sifone per prelevare l’acqua

Vantaggi:

Si può pensare che sia uno spreco di denaro perché basterebbe riempire la vasca anche senza la contenitore interno. La cosa non sarebbe sbagliata, ma tieni conto però di un paio di cose:

1. Pulizia:
Sicuramente non è che  pulisci la vasca ogni giorno, in più la usi per lavarti. Personalmente preferisco tenere la mia acqua potabile in un contenitore di tipo alimentare.

2. Durata
Si spera che questi 100 litri ti durino almeno un paio di settimane (dipende dal numero di persone). L’acqua che risiede nella vasca per diverse settimane, senza neanche poterti prima lavare le mani, diverrà sporca e stagnerà in poco tempo. 

3. Perdite
Se anche la tua vasca fosse più pulita del tavolo di un chirurgo, resta il problema delle perdite. E se anche il tuo scarico fosse ben resistente, una minima perdita è comunque assicurata, il che è inaccettabile in una situazione di sopravvivenza. Con il WaterBOB non perderai mai una sola goccia di acqua.

4. L’esaurimento della scorta
Che fare quando la fornitura finisce? Preferirei avere gli ultimi litri d’acqua a disposizione in un contenitore di plastica facile da spostare e travasare piuttosto che disporre di mezzo pollice d’acqua vecchia di tre settimane sul fondo della vasca.

5. Economico:
30 € potrebbero sembrare troppi per un WaterBOB, ma se pensi che  i contenitori per uso alimentare costano intorno ai 40€, oltre ai coperchi che dovrai comprare, e non otterrai che la metà della capienza a disposizione, ti rrenderai conto che 40 Euro sono una spesa più che accettabile.

Purtoppo però in Italia non ho ancora trovato un negozio (online o offline) dove acquistare il WaterBOB. E’ possibile acquistarlo solo in America, magari tramite qualche sito online come quello di Amazion.com che te lo spedisce direttamente a casa in circa 2 settimane.

WaterBoB su Amazon.com

Video: Guarda il video per capire come funziona.

Che ne pensi?

Davvero non riesco a pensare ad un modo più semplice per raccogliere 100 litri d’acqua pulita in caso d’emergenza.

E tu, in caso di emergenza useresti questo sistema o resti legato ai metodi più tradizionali?

 

 
Hai trovato questo articolo utile e interessante? CONDIVIDI sui SocialNetwork . La condivisione di queste informazioni è il primo passo per vivere in un mondo migliore. Ogni tua condivisione è apprezzatissima e può far vivere meglio altre persone. Grazie mille!

Vedi anche: > Acqua, Kit di Sopravvivenza, Sopravvivenza, Sopravvivenza all'Aperto, Zaino di Sopravvivenza

prodotti consigliati sopravvivenza, trekking, campeggio, escursioni, emergenze

Prodotti consigliati

Gerber, Kit di sopravvivenza COMPLETO Bear Grylls.

 

 

KIT di Sopravvivenza GERBER BEAR GRYLLS BASE

 

Kit di sopravvivenza Bear Grylls Scout , Grigio GERBER,

KIT DI SOPRAVVIVENZA

Cassetta pronto soccorso con velcro, a norma DIN 13164, con norme di primo soccorso, Cartrend 7730042

Surviving. Istruzioni di sopravvivenza.

 

 

19Led Ultra Luminoso Del Faro Led Con Archetto (Silver)

Torcia ad energia solare con generatore carica a manovella a 3 LED, 3 LED ad elevata potenza, alimentata dalla dinamo e

Torcia a 2 LED impermeabile alimentata da generatore a dinamo con Accendifuoco / Bussola / Fischietto

Alpin 82829 - Torcia a 24 LED con gancio e magnete

Lampada da campeggio con 4 LED con generatore/alimentazione a Dinamo

LANTERNA DA CAMPEGGIO A LED CON RADIO FM AUTO RICARICA A DINAMO

 

Gerber Suspension - Pinza multifunzioni

Huntington Survival Card, attrezzo multiuso carta di credito 6,8cm x 4,5cm (fino 2mm) - strumento sopravvivenza in formato carta di credito con 11 funzioni

NFL - Coltello da sopravvivenza Colt con bracciale Paracord, colore: Nero

Bracciale da Sopravvivenza Colt OD G

Portachiavi di sopravvivenza Para Cord Keychain

Gerber 22-31-000699 - Pietra focaia Bear Grylls, colore: Grigio

True Utility - KeyTool - 8 in 1 mini multitool - TU247

LOCALIZZATORE SATELLITARE GPS TRACKER BUSSOLA PORTACHIAVI TREKKING SOPRAVVIVENZA

Coghlans - Accessorio di sopravvivenza multifunzione, protezione contro freddo/ vento/ pioggia

Acciarino FireSteel Army per 12.000 accensioni, Arancione (orange), taglia unica

Estrattore di veleno AspiVenin

Batteria USB 2000 mAh, con Manovella di Carica, Soulra BoostTurbine 2000

Trovi altri articoli sulla sopravvivenza qui:
http://www.sopravvivenzatotale.com/info/prodotti-sopravvivenza/

     

 

 

  1. Gunny
    16 febbraio 2012 a 16:05 | #1

    Ciao Marco ST, è la prima volta che vedo e sento parlare di questo sistema di raccolta acqua. A mio modesto parere questo sistema, anche se pratico e igenico, non lo ritengo molto versatile in quanto, con questo sistema, disporrei dei miei ipitetici 100 l in un punto fisso della casa. Se malauguratamente e per una ragione qualsiasi (es.: crollo del tetto o di una parete del bagno, ingombro dell’ingresso del bagno dovuto a collasso della struttura della porta, ecc.) io non potro più disporre della riserva d’acqua. Se avessi necessità di abbandonare immediatamente la mia abitazione, i miei 100 l rimarrebbero sicuramente nel bagno di casa. Il mio piano di immagazzinamento acqua è stato studiato ragionando con i piani di contingenza, parlando in modo potabile, immedesimandomi in tutti gli scenari possibili di un’eventuale emergenza e il comportamento che attuerei in quella situazione. I miei 100 l li ho suddivisi in 4 taniche per uso alimentare da 25 l ciascuna. ogni tanica (di qualità) è stata rinforzata con del nastro telato di colore scuro, per rinforzare la struttura e per fare filtrare meno luce possibile all’interno della tanica (la luce favorisce la formazione di batteri). Per il riempimento rapido ho creato un tubo in gomma che si divide a sua volta in due con un divisore, così facendo riesco a riempire contemporaneamente 2 taniche. Lo stoccaggio delle taniche è diradato in più punti della casa, in modo tale da avere una quantità d’acqua sempre al sicuro. Dopo aver fatto queste operazioni la mia riserva d’acqua secondaria e per soli scopi d’igene (igene personale, scarico wc, ecc.) è la vasca da bagno. Per bere ho optato per 3 casse d’acqua da 6 bottiglie da 2 l ciascuna per un totale di 36 l. Quando avrò una maggiore disponibilità finanziaria, acquisterò un depuratore KATADYN.
    Questo è il mio piano d’emergenza idrica, spero di non essere stato noioso, che quanto detto possa essre utile e che non ce ne sia mai bisogno.
    Un saluto a tutti gli amici di SOPRAVVIVENZATOTALE. by Gunny

*

;