Zaino di Sopravvivenza – Ecco le 7 cose che non devono mai mancare nel tuo zaino di sopravvivenza

Letto 91.575 volte
 

zaino di sopravvivenzaPer un survivalista alle prime armi preparare per la prima volta lo zaino di sopravvivenza può sembrare un compito arduo. Tant’è che la maggior parte delle persone ci mette dei mesi, se non anni a realizzare il proprio zaino di sopravvivenza, e ha  costruire un mucchio di arnesi di ogni tipo

E’ difficile stabilire da dove iniziare ma se ti munisci del necessario di base per affrontare una situazione di sopravvivenza, stai certo che starai molto meglio del 99% delle persone.

Uno zaino di sopravvivenza (detto anche BOB, (Bug out Gag) cioè borsa per filarsela o borsa delle 72 ore) in genere è fatta per tirarti fuori da una situazione di emergenza e ti permette di sopravvivere per tre giorni al massimo.

Molta gente la progetta in modo da farla durare più a lungo ma c’è comunque un limite alle cose che puoi portarti sulle spalle e un obiettivo di tre giorni è comunque un buon punto di partenza.

Ecco le 7 cose più importanti che devono essere presenti nel tuo zaino di sopravvivenza:

 

  1. Acqua

Va da sé che l’acqua è fondamentale in ogni situazione di sopravvivenza, il più prezioso tra i beni.
Un litro di acqua al giorno per persona è il minimo indispensabile, per cui il tuo zaino deve contenerne almeno tre litri. Tuttavia, se intendi prolungare il periodo di durata di un paio di giorni, munisciti di un sistema di depurazione. Puoi  ricorrere alla bollitura aggiungendo tavolette di iodio oppure dotarti di un filtro vero e proprio.

  1. Puoi munirti di una bottiglia pieghevole per le scorte extra.
  2. Con un secchio a tracolla può essere più semplice raccogliere l’acqua.
  3. Usa filtri da caffè per allungare la durata del tuo sistema di depurazione.
  4. Scopri come l’acqua imbottigliata può migliorare il tuo zaino di sopravvivenza.

 

2. Cibo

Per un periodo di tre giorni i pasti pronti e le tavolette energetiche sono sufficienti. Si tratta di pasti disidratati a cui basta aggiungere acqua bollente. Sono leggeri e durano a lungo. Ovviamente avrai bisogno di cibi a lungo termine per ogni tipo di catastrofe su vasta scala, ma per il tuo zaino di sopravvivenza i pasti pronti sono già un buon inizio.

 

3. Abbigliamento

Per quanto riguarda questo aspetto, lo zaino di sopravvivenza è del tutto simile ad uno zaino per il fine settimana e dovrebbe contenere:

  1. Un paio di stivali o di scarpe resistenti.
  2. Un paio di pantaloni lunghi (preferibilmente non jeans).
  3. 2 paia di calze (preferibilmente non di cotone).
  4. 2 magliette (una a manica lunga e una a manica corta, per indossarle a strati)
  5. Un giubbotto caldo e impermeabile.
  6. Biancheria intima calda.
  7. 1 cappello.
  8. Una bandana (30 usi per una bandana).

La lista può essere ingrandita e molti non si sognerebbero mai di fermarsi qui senza mettere dentro almeno il doppio della roba, ma così per come te l’ho proposta ti basterà per tre giorni.

Assicurati comunque di pianificare bene gli aspetti legati al clima della tua zona inserendo dei vestiti stagionali nel tuo zaino di sopravvivenza.

 

4. Il rifugio

Se hai intenzione di sopravvivere per tre giorni avrai bisogni di una protezione dalle intemperie e di un posto caldo ed asciutto in cui dormire.

Ti servono almeno:

  1. Un qualche tipo di tenda o telo ed un sistema di ancoraggio.
  2. Un telo da terra da mettere sul pavimento del rifugio per mantenerlo asciutto (importantissimo).
  3. Dei sacchi a pelo, preferibilmente di buona qualità.

 

5. Cassetta di pronto soccorso.

Come fare ad avere tutto il necessario per il pronto soccorso nello zaino di sopravvivenza  è il titolo di uno o più articoli interamente dedicati all’argomento e non voglio occuparmene adesso perché rischierei di tralasciare qualcosa.  Ti raccomando, tuttavia, di prepararti da solo la tua cassetta di pronto soccorso piuttosto che di acquistarne una di quelle  già belle e pronte con “le 1001 cose per affrontare le emergenze”. Nella mia esperienza, per quanto utili in certi casi, in genere questi kit contengono molte cose superflue e sono prive, invece, del necessario.

Inoltre, se te la prepari da solo, saprai sia ciò che contiene che come impiegarla. Tanta gente ricorre ai kit preconfezionati presumendo che, proprio perché c’è di tutto, ci sarà anche il necessario. Ma questa è una pessima idea.

Da non dimenticare: un estrattore di Sawyer per il veleno in caso di morso di serpente.

 

6. Oggetti di base

A molti survivalisti questa lista non piacerà ma, ripeto, per un paio di giorni è più che sufficiente.

Indumenti vari antipioggia: almeno due maniere per restare asciutti: un poncho o un impermeabile, più la tenda, chiaramente.

– Per Fuoco: Almeno tre modi per fare un fuoco. Ho scritto un bel po’ a riguardo: 5 modi per accendere un fuoco. In questo modo otterrete la scintilla, ma poiché dovrete dare vita ad un fuoco vero e proprio: 5 idee per un fuoco. Avrai bisogno anche di qualcosa per tagliare il legname e un coltello implica un eccessivo dispendio di tempo ed energie: Scegliere il miglior seghetto a catena.
Per cucinare:

– Per Cucina: Il minimo indispensabile, è avere un pentolino o una grande scodella per bollire l’acqua da bere e da impiegare per preparare i cibi disidratai. Meglio ancora una piccola stufa con del combustibile.

– Luce: Almeno due torce affidabili ed un set di batterie di riserva per ognuna.

– Coltello:  E’ lo strumento più usato e versatile della vostra borsa di sopravvivenza. Ho scritto un bel po’ a riguardo: 7 cose da tener presente prima di scegliere il vostro coltello da sopravvivenza.

 

7. Armi

Se ti trovi ad affrontare una situazione “fuori controllo” o qualcosa di simile,  la gente, in casi del genere, diventa davvero folle e fuori di testa. Essere pronti a difendersi fa parte della sopravvivenza.

Ovviamente la migliore arma è una pistola (anche se non in tutte le situazioni). Non entrerò nel merito del tipo di pistola anche perché in Italia è necessario il porto d’armi per poterne acquistare una.

Il coltello da sopravvivenza può comunque servire come arma, se necessario. Anche qualcosa di semplice come un bastone da passeggio può essere un buon deterrente contro i malintenzionati .

Adesso che sai quali sono gli oggetti base per creare il tuo zaino di sopravvivenza, puoi già incominciare a crearlo sia per affrontare brevi situazioni di emergenza sia situazioni più lunghe.

 

 
Hai trovato questo articolo utile e interessante? CONDIVIDI sui SocialNetwork . La condivisione di queste informazioni è il primo passo per vivere in un mondo migliore. Ogni tua condivisione è apprezzatissima e può far vivere meglio altre persone. Grazie mille!

Vedi anche: > Home, Kit di Sopravvivenza, Sopravvivenza, Zaino di Sopravvivenza

prodotti consigliati sopravvivenza, trekking, campeggio, escursioni, emergenze

Prodotti consigliati

Gerber, Kit di sopravvivenza COMPLETO Bear Grylls.

 

 

KIT di Sopravvivenza GERBER BEAR GRYLLS BASE

 

Kit di sopravvivenza Bear Grylls Scout , Grigio GERBER,

KIT DI SOPRAVVIVENZA

Cassetta pronto soccorso con velcro, a norma DIN 13164, con norme di primo soccorso, Cartrend 7730042

Surviving. Istruzioni di sopravvivenza.

 

 

19Led Ultra Luminoso Del Faro Led Con Archetto (Silver)

Torcia ad energia solare con generatore carica a manovella a 3 LED, 3 LED ad elevata potenza, alimentata dalla dinamo e

Torcia a 2 LED impermeabile alimentata da generatore a dinamo con Accendifuoco / Bussola / Fischietto

Alpin 82829 - Torcia a 24 LED con gancio e magnete

Lampada da campeggio con 4 LED con generatore/alimentazione a Dinamo

LANTERNA DA CAMPEGGIO A LED CON RADIO FM AUTO RICARICA A DINAMO

 

Gerber Suspension - Pinza multifunzioni

Huntington Survival Card, attrezzo multiuso carta di credito 6,8cm x 4,5cm (fino 2mm) - strumento sopravvivenza in formato carta di credito con 11 funzioni

NFL - Coltello da sopravvivenza Colt con bracciale Paracord, colore: Nero

Bracciale da Sopravvivenza Colt OD G

Portachiavi di sopravvivenza Para Cord Keychain

Gerber 22-31-000699 - Pietra focaia Bear Grylls, colore: Grigio

True Utility - KeyTool - 8 in 1 mini multitool - TU247

LOCALIZZATORE SATELLITARE GPS TRACKER BUSSOLA PORTACHIAVI TREKKING SOPRAVVIVENZA

Coghlans - Accessorio di sopravvivenza multifunzione, protezione contro freddo/ vento/ pioggia

Acciarino FireSteel Army per 12.000 accensioni, Arancione (orange), taglia unica

Estrattore di veleno AspiVenin

Batteria USB 2000 mAh, con Manovella di Carica, Soulra BoostTurbine 2000

Trovi altri articoli sulla sopravvivenza qui:
http://www.sopravvivenzatotale.com/info/prodotti-sopravvivenza/

     

 

 

  1. giuseppe
    29 marzo 2012 a 15:33 | #1

    grazie

  2. david
    11 febbraio 2014 a 8:27 | #2

    Ho fatto la mia prima esperienza in solitaria,un’esperienza fantastica ma finita male per una piccola inaccortezza,mi sono tagliato.Questo è successo il secondo giorno e vi assicuro che smontare il campo ripiegare tutto e infilarlo nello zaino con una mano sanguinante e camminare per 5 ore sotto la pioggia è stata dura!Con me c’era bruto il mio cane che di tanto in tanto mi leccava le ferita,un’angelo al mio fianco!
    Quindi nell’equipaggiamento ricordate di mettere sempre un paio di guanti di cuoio,eviterete anche vesciche e ferite da taglio.

*

;