Anziani e Sopravvivenza – Ecco come organizzare un ottimo piano di sopravvivenza se ci sono anziani

Letto 3.084 volte
 

anzini sopravvivenzaE’ insita nei preparativi per un emergenza  l’idea di prendere armi e bagagli e trasferire la famiglia in un luogo lontano. Quando di mezzo c’è anche un amato anziano, però, può essere necessario rivedere i propri piani.

Il Problema:
Al momento del problema, se non ti decidi velocemente  a partire o se si verifica un evento tanto ampio da causare un esodo di massa, potresti trovarti a dover abbandonare l’auto per un ingorgo, metterti in spalla la borsa per la sopravvivenza e proseguire a piedi. Tutto ciò che ti serve è una mappa, che devi essere in grado di leggere, ovviamente, una bussola ed un paio di scarpe da trekking comode per ciascun membro della famiglia.

Tuttavia può accadere che le cose non siano così semplici. Potrebbe capitare, infatti, di avere con te una persona anziana, o un disabile di cui ha la responsabilità. Già il solo fatto di stiparli in auto con il resto della famiglia è, nella migliore delle ipotesi, una cosa traumatica, pensa se ti trovassi di fronte ad un ingorgo o se delle radiazioni elettromagnetiche mandassero fuori uso l’auto. Che fare? Se hai intenzione di far spostare i tuoi amati anziani in auto, devi fare i conti anche con la concreta possibilità di doverti muovere a piedi per un po’ con loro al seguito. Ed è per questo che ti serve un piano.

Piano A – Restare in casa
Una possibilità reale con cui fare i conti potrebbe essere che, in uno scenario simile, non sia materialmente possibile fare armi e bagagli. A seconda dell’età o della malattia della persona cara, a meno che non ve ne andiate via molti giorni prima, rimanere dentro potrebbe essere l’unica possibilità. Possibilità ben probabile se in casa hai una persona malata, un anziano o un ferito. La prudenza, in tali casi, richiederà che ti prepari all’evento nella tua abitazione. Ricordati che prepararsi a sopravvivere richiede sempre dei compromessi.  Non avrai mai tutto quello che ti serve e l’ubicazione in cui ti trovi non sarà mai perfetta. Per il bene dei nostri cari, però, bisogna essere flessibili e se spostarsi in un luogo più propizio non è una possibilità percorribile, allora dobbiamo sfruttare al meglio quello che abbiamo a disposizione.

Concentrare gli sforzi:
Se per il bene dei tuoi cari hai programmato di non spostarti, allora devi pianificare alcuni aspetti fondamentali. Cibo, acqua, rifugio, calore, medicine, attrezzature mediche, prodotti per l’igiene personale e energia di riserva. E’ necessario che parli con loro prima dell’evento per avere le idee più chiare su quali bisogni hanno. Fai in modo di non farli allarmare, basta che tu chieda loro gli aspetti essenziali della loro routine quotidiana (pillole che assumono, impegni, iniezioni e dosaggi, prodotti per l’igiene, attrezzature mediche che richiedono l’uso della corrente elettrica, cibo preferito ecc…). Dopo aver parlato con loro, potrai lavorare al piano per aiutarli in caso di emergenza.

Ecco alcuni principi fondamentali per aiutarti nella pianificazione:

  1. Insegna agli altri come usare le attrezzature mediche  
  2. Scrivi un elenco dettagliato di cose da fare per “prestare assistenza”
  3. Medicinali da prescrivere, lista dei farmaci con relativi dosaggi, elenco eventuali allergie
  4. Prova ad acquistare una fornitura di farmaci in più, in modo che duri 30-60 giorni
  5. Cerca dei rimedi alternativi ai farmaci disponibili in erboristeria
  6. Prendi degli occhiali di ricambio e  le batterie per gli apparecchi acustici
  7. Prendi  delle batterie extra per la sedia a rotelle e dell’ossigeno
  8. Segna i numeri seriali di apparecchi tipo pacemaker
  9. Prendi  l’assicurazione medica e la tessera sanitaria
  10. Scrivi l’elenco di medici, parenti e amici da avvisare in caso di incidente
  11. Procurati dei prodotti per l’igiene in più  del tipo di quelli usati dal tuo caro
  12. Kit di pronto soccorso
  13. Integratori a base di vitamine per compensare la dieta

Piano B – Scappare fuori
Se pensi di essere in condizione di andare via (o di poter essere costretto a farlo), allora devi aumentare le possibilità di riuscita del tuo piano d’evacuazione. Una delle cose che dovrai fare sarà raggiunger a piedi il rifugio. Ci son diversi modi per incrementare le possibilità di riuscita con un membro anziano o malato. Se il terreno lo consente, puoi munirti di un carrello o di un altro strumento simile. Quando non li usi, puoi ripiegarli e questi possono trasportare fino a 300 chili. Sono anche abbastanza economici. Amazon ne ha uno che costa 93$, per esempio. Fai in modo di spiegare la cosa ai tuoi cari anziani con tutto il tatto necessario, in modo da non ferirne il senso dell’orgoglio, ma considera che in questo modo il loro spostamento sarà molto più semplice. Sul terreno adatto, il trasporto di persone e generi di consumo sarà molto più efficiente e aumenteranno le possibilità di sopravvivenza. 

Altre idee:
Tra le altre idee c’è l’acquisto di una sedia a rotelle.  Anche se in questo momento non gli serve, tieni conto che dovrà percorrere molta strada a piedi. Lo svantaggio è che le sedie a rotelle vanno bene soltanto per superfici pavimentate. In alternativa alla sedia puoi prendere una bicicletta o un  triciclo, se il tuo anziano è in condizione di usarlo.
Assicurati che il tuo caro abbia buone scarpe ed un bastone da passeggio per mantenere l’equilibrio. Fai in modo che le scarpe calzino bene e che siano fatte di un materiale resistente all’acqua tipo pelle o di un materiale sintetico che mantenga i piedi all’asciutto. Se hai intenzione di portare con te tutta la famiglia, dovrai organizzare un riparo da esterni tipo una tenda. Ricordati che la protezione dalle intemperie è l’elemento base della sopravvivenza. Nel valutare le dimensioni della tenda tieni conto del peso che devi portarti dietro. 

Pensando ai membri più deboli della tua famiglia aumenti la fiducia nelle tue capacità di pianificatore e dai un senso di tranquillità a tutti, accrescendo le possibilità di sopravvivenza.

Gli studi sui disastri dimostrano che le persone anziane:

  • Sono ad alto rischio nutrizionale in caso di disastro e rischiano di dimenticare di assumere i farmaci necessari.
  • Sono preda facile di imprenditori senza scrupoli e di truffatori che sfruttano la calamità a proprio vantaggio.
  • Sono a rischio di abusi fisici e psichici, perché nelle ultime fasi del disastro le ragioni di stress della famiglia aumentano.
  • Hanno meno probabilità dei giovani di ricorrere ai mezzi di soccorso ordinari come FEMA o Croce Rossa.
  • Hanno una ripresa economica più lenta.
  • Son vittime di abbandono da parte della società dopo un disastro.
  • Accusano spesso problemi di salute dopo i disastri.
  • Non rispettano necessariamente gli avvisi di disastro.
  • Sono più lenti nella registrazione, in caso di disastro, e una volta iscritti non completano gli adempimenti necessari per ottenere assistenza.

E tu come la pensi? Per condividere la tua opinione, fornire dei suggerimenti o raccontare la tua storia lascia un commento qui sotto oppure partecipa alle discussioni sul forum di sopravvivenza.

 

 
Hai trovato questo articolo utile e interessante? CONDIVIDI sui SocialNetwork . La condivisione di queste informazioni è il primo passo per vivere in un mondo migliore. Ogni tua condivisione è apprezzatissima e può far vivere meglio altre persone. Grazie mille!

Vedi anche: > Piano di Sopravvivenza, Sopravvivenza

prodotti consigliati sopravvivenza, trekking, campeggio, escursioni, emergenze

Prodotti consigliati

Gerber, Kit di sopravvivenza COMPLETO Bear Grylls.

 

 

KIT di Sopravvivenza GERBER BEAR GRYLLS BASE

 

Kit di sopravvivenza Bear Grylls Scout , Grigio GERBER,

KIT DI SOPRAVVIVENZA

Cassetta pronto soccorso con velcro, a norma DIN 13164, con norme di primo soccorso, Cartrend 7730042

Surviving. Istruzioni di sopravvivenza.

 

 

19Led Ultra Luminoso Del Faro Led Con Archetto (Silver)

Torcia ad energia solare con generatore carica a manovella a 3 LED, 3 LED ad elevata potenza, alimentata dalla dinamo e

Torcia a 2 LED impermeabile alimentata da generatore a dinamo con Accendifuoco / Bussola / Fischietto

Alpin 82829 - Torcia a 24 LED con gancio e magnete

Lampada da campeggio con 4 LED con generatore/alimentazione a Dinamo

LANTERNA DA CAMPEGGIO A LED CON RADIO FM AUTO RICARICA A DINAMO

 

Gerber Suspension - Pinza multifunzioni

Huntington Survival Card, attrezzo multiuso carta di credito 6,8cm x 4,5cm (fino 2mm) - strumento sopravvivenza in formato carta di credito con 11 funzioni

NFL - Coltello da sopravvivenza Colt con bracciale Paracord, colore: Nero

Bracciale da Sopravvivenza Colt OD G

Portachiavi di sopravvivenza Para Cord Keychain

Gerber 22-31-000699 - Pietra focaia Bear Grylls, colore: Grigio

True Utility - KeyTool - 8 in 1 mini multitool - TU247

LOCALIZZATORE SATELLITARE GPS TRACKER BUSSOLA PORTACHIAVI TREKKING SOPRAVVIVENZA

Coghlans - Accessorio di sopravvivenza multifunzione, protezione contro freddo/ vento/ pioggia

Acciarino FireSteel Army per 12.000 accensioni, Arancione (orange), taglia unica

Estrattore di veleno AspiVenin

Batteria USB 2000 mAh, con Manovella di Carica, Soulra BoostTurbine 2000

Trovi altri articoli sulla sopravvivenza qui:
http://www.sopravvivenzatotale.com/info/prodotti-sopravvivenza/

     

 

 

  1. Nessun commento ancora...
*

;